CHIBANA CHOSHIN (pt. 1)

Chibana Choshin (Chosen): Anche Chojin Kuba: esperto okinawense di Ka­raté. Fu una delle anime della trasmissione dell’arte classica, considerato come un «uomo realizzato» (Meijin) già in vita. Nato nel villaggio di…Torihori (Siluri), Okinawa, cominciò lo studio del Karaté all’età di 15 anni con Itosu Anko, che fu il suo unico insegnante e con il quale rimase una quindicina d’anni fino alla morte di quest’ul­timo nel 1915. Fu anche allievo di Yabu Kentsu. Nel 1920, all’età di 35 anni, fondò il proprio Dojo a Torihori, dove insegnò fedelmente il Karaté appreso da Itosu, del quale era stato discepolo «interno» (Uchi-deshi). Spostò più volte il suo Dojo, a Kumoji (Naha), poi a Gibo (Shuri), dove lo chiamò Tode Kenkyu Sho (club di ricerca sul Tode). Si dice che le sue conoscenze fossero, all’e­poca, così grandi, che gruppi interi di studenti giapponesi venivano da Okinawa per incontrarlo. Sembra che Chibana, intorno al 1935, avesse chia­mato il suo stile Shorin-ryu (fino ad allora si parlava ancora di Shuri-te), adottando i caratteri cinesi che significano «piccola foresta» (o Shaolin), caratteri che possono anche essere letti «Kobayashi». Di qui il nome, per la storia, di Kobayashi-ryu per la scuola di Chibana, uno dei tre rami princi­pali dello Shorin-ryu. Dopo il 1945 e la disfatta del Giappone, Chibana insegnò il Karaté in nume­rosi piccoli Dojo a Shuri e a Naha.Tra il 1954 e il 1958 istruì la polizia di Shuri. Nel 1956 fondò l’Oki- nawa Karaté Ko-budo Renmei, organizzazione che raggruppava le arti di combattimento tradi­zionali dell’isola, e di cui egli fu il primo presidente.

A cura di Carlo Giordano

fonte: Enciclopedia delle arti marziali – Luni editrice

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *